#Niente in tasca – Il videoclip

E così Orazio mi disse: Vengo a Prato e giriamo il videoclip per “fiore di primavera”, che ne dici?

“Certo che si!” dissi. Conoscevo Orazio per essere l’autore del videoclip di una cantautrice siciliana che a me piace molto, Roberta Gulisano (Video) e pensare di realizzare un video per una delle canzoni che più mi rappresenta, mi sembrava un’ottima possibilità.

Qualche giorno dopo ricevetti la telefonata di Roberta in cui mi comunicava che sarebbe venuta ad aiutare Orazio nelle riprese… Conoscevo Roberta solo per averla incrociata a Musicultura, niente di più oltre l’ammirazione per la sua scrittura. Cominciò a prudermi il naso ma decisi di non indagare troppo.

Dopo poco risultò comunque evidente il sospetto: Lui veniva da Londra, lei dalla sicilia. Prato era perfettamente in mezzo… Questo videoclip sembrava un’occasione per tante cose, anche per ritrovarsi.

Tra l’altro Robertina non mi sembrava avere un buon umore in quel periodo. mi lasciai scappare scherzando al telefono “l’aria della toscana vi farà bene”…

Arrivati a Prato, dopo pranzi e convenevoli, eravamo ormai pronti per iniziare a girare ma il meteo non ci aiutò tantissimo. Orazio aveva in mente molte riprese in mezzo alla natura ma la pioggia ci costrinse a fare molto in pochi momenti di sole. Fu Comunque divertente. Un’occasione per visitare zone che ancora non conoscevo bene nemmeno io. Tra ponticelli, borghi, ruscelli etc con Orazio sempre pronto a smontare e montare quella specie di “videocamera a canne mozze” con una pazienza infinita e Roberta nel ruolo di factotum di scena. Quest’ultima cosa in realtà, mi metteva parecchio a disagio perchè una come Roberta dovrebbe sempre stare al centro di una scena e mai dietro le quinte. Forse per questo mi accontentò dopo nella realizzazione di un promo.

Fu però durante un momento di pioggia che feci ascoltare “#Niente in tasca” a Orazio. Forse un pò annoiati, decidemmo di giocare un pò, inventandoci un set, dei personaggi, degli strumenti. La canzone è costruita con mezzi di fortuna, pensavamo di fare lo stesso per un videoclip improvvisato. Non sarebbe stato fuori luogo un pianoforte fatto con uno stendino e le mollette.

E così tra un trucco facile, un paio di cappelli e una banana – telefono, mentre aspettavamo il sole per realizzare il videoclip di “fiore di primavera”, venne  fuori quello per “#niente in tasca”. L’abbiamo fatto letteralmente giocando, scherzando e non prendendoci troppo sul serio.

Terminata la piacevole parentesi dedicata a vacanze e videoclip, seguirono mesi per l’organizzazione di “7 briciole lungo la strada” e finalmente anche il montaggio dei video. Se le riprese sono state improvvisate, non si può dire lo stesso per il montaggio in cui, ovviamente, Orazio ha messo quello che sa fare al meglio. Il messaggio del brano è semplice. Fare il massimo con pochi mezzi. L’ho fatto io e i musicisti che l’hanno suonato per realizzare il brano, l’ha fatto anche Orazio per realizzare il video.

Sono stato felice dell’esperienza.

Orazio e Roberta?… Il seguito della loro “vacanza” è storia loro, riservata. Faccio finta di non conoscerla però, mi torna in mente quella frase pronunciata prima di incontrarli: “l’aria della toscana vi farà bene”… ho come la sensazione d’averci azzeccato.

Adesso godetevi il video e permettetemi di consigliarvi: se non avete “#niente in tasca”, inventate!

Carlo

Clicca per scaricare #Niente in tasca

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...