Inutile girarci attorno. Una delle soddisfazioni più grandi che di tanto in tanto (ultimamente spesso) mi capita, è vedere come alcuni musicisti rendono proprie le canzoni che scrivo mettendo a disposizione dei pezzi il loro talento.

Vederli provare, ragionare, creare a alla fine condividere, è il primo essenziale passo che una canzone compie nel tragitto che la porta all’ascoltatore.

I musicisti sono i primi ascoltatori di ciò che un cantautore scrive e spesso si trovano davanti dei semplici provini “chitarra e voce” fatti alla meno meno peggio. La loro arte, il loro talento non sta esclusivamente nel suonare il pezzo, ma prima ancora capirlo, interpretarlo, “vestirlo” con i suoni che il pezzo stesso chiede.

Sono degli intermediari. Prendono per mano il brano e lo accompagnano fino a chi li vorrà ascoltare alla fine.

Non vorrei essere retorico, ma per me è magia.

Quello che vi presento è il primo “dietro la quinte” di “7 briciole lungo la strada”. Inizio con Giuseppe Scarpato. Chitarrista eclettico, produttore e arrangiatore dall’orecchio buono.

Vanta collaborazioni da serie “A” sin da giovanissimo (Edoardo Bennato su tutti.)

Ne parlerò meglio nello spazio riservato al Collettivo.

Godetevi il filmato.

Che la vita vi somigli

Carlo

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *