Fiore di primavera

Un percorso fatto di parole e passi che si muovono insieme. Ogni Parola chiude e apre una storia come ogni passo saluta un paesaggio per trovarne uno nuovo. Un viaggio circolare che ricomincia da dove è partito.

Fiore di primavera sboccia che il tempo vuole

prima che venga sera prima che passi il sole

sole che stai spazzando l’ombra di notti estive

ma l’ombra sta danzando perché di luce vive

Luce che sei riflessa in faccia ad uno specchio

io prego che tu possa dar vita a ciò che è vecchio

Vecchio stai riposando seduto su una soglia

e ti alzerai soltanto quando cadrà quella foglia

Foglia che sei in attesa che arrivi il tuo momento

resta li ferma appesa che sta arrivando il vento

Vento che soffi piano o che sbatti le porte

spingi quel deltaplano che sfida la sua sorte

Sorte che ci stai accanto come nostra sorella

dimmi ti prego quando cadrà anche la mia stella

Stella stai illuminando la via di un vagabondo

che non conosce casa ma può andare in tutto il mondo

Io sento che,

questa notte niente, niente mi può fare male sotto un cielo così grande non posso morire.

E non ci sono spine a ferire le mie braccia

e nemmeno sassi sotto i miei piedi scalzi.

Questa notte l’aria

di un aprile così fresco la mia pelle di gitano non può far tremare

E i miei occhi persi all’arrivo del mattino ti cercheranno

Mondo che giri in fretta e non guardi in faccia  nessuno

tu segui la tua rotta io seguo il tuo profumo

Profumo di buon pane che cuoce dentro un forno

lo spartirò col cane quando finirà il giorno

Giorno che vivi e scorri in fretta tra le dita

che dai gioie e dolori per dar senso ad ogni vita

vita che stai scappando col tuo passo veloce

quello che per te sento io lo griderò a gran voce

Capisco che questa notte niente,

niente mi può fare male sotto un cielo così bello non posso soffrire.

E non c’è rumore che disturbi la mia pace

e su questa terra nuda io posso riposare

E di muschio e vino

e del sapore della vita aspettando un’ alba nuova mi voglio ubriacare

E le mie mani all’arrivo del mattino ti coglieranno

Voce che dai sapore ad ogni pensiero in testa

usa solo parole che servano a far festa

Festa che sei arrivata con tutto il tuo calore

non voglio che tu vada senza ch’io ti offra un fiore

su Itunes 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...