Quanta gente c'è "dentro" un disco?

12 Booklet cd 7 briciole (centrale) ottobre 2013Ma sapete quante persone ci sono dietro un disco? Anzi, “dentro”? Strette strette. Vicine. Persone che hanno lavorato alla stessa cosa senza conoscersi tra loro?

Sapete quante professionalità ci sono dietro? Anzi, “dentro”?

Per me è magico!

Volevo creare un lavoro condiviso e adesso cerco di capire se ci sono riuscito o no. Per farlo, devo fare i conti coi nomi che mi sono passati accanto in questi mesi. Non si tratta solo di ringraziamenti. Ogni nome ha la sua storia, le sue ambizioni, il suo percorso.

Una cosa importante  che mi sta a cuore dire su “7 briciole lungo la strada”, anche per farvi capire quanta gente c’è dietro un QUALSIASI disco.

Tanto per cominciare, in quest’album c’è tanto della mia terra d’origine. Ho chiesto a molti musicisti ed altri artisti delle mie zone, di farne parte. Alcuni non hanno avuto tempo e non hanno partecipato, altri non avevano tempo ma hanno fatto di tutto per partecipare, altri hanno partecipato ma poi sono spariti, altri non avevano niente di meglio da fare e hanno partecipato. Ad altri invece, non gliene fregava niente 😀 .

Alcuni di loro sono già musicisti affermati come Antonio Vasta e Manlio Rotella altri li ho visti emozionarsi alla loro prima volta in studio, come Giuseppe Alesci. Poi gli immancabili Mario Giglio e Angelo Mazzeo registrati da Alberto La Rosa.

Ma un album non è fatto solo di musica e io volevo aprirlo ad altre forme d’arte:

Le strisce per il libretto, per esempio,  sono state sceneggiate da Antonio Recupero.

I due video di supporto, “# niente in tasca” e “Come padre e figlio” sono stati realizzati da Orazio Sturniolo con Roberta Gulisano e Elisa Magistri.

L’autore di “Alice senza niente”, Pietro De Viola.

In uno dei pezzi “disse l’uomo sulla croce”, ho ospitato un accoratissimo canto che si fa durante la processione delle vare nella mia città, la “visilla” cantata dal coro dei visillanti, grazie all’intercessione di Giuseppe Bisignani.

Attori mi hanno accompagnato durante il percorso con racconti e video Giuseppe Pollicina, Ivan Bertolami.

Eleonora D’Angelo, mi ha aiutato nella stesura degli spartiti.

Cristina McCry Grasso e Carlo Sgro, hanno fatto comunicazione per me.

Questi solo i siciliani. A questi ci sono da aggiungere:

Tutti quelli che hanno fatto promo per #Niente in tasca”: Roberto La Rocca, Michele Rappazzo, dery Gu, Dario Gaipa, Antonio Giunta, Elisa Bonsignore, Andrea Didoni, Francesco Cantalupo, Marco Mancini, Massimiliano Roccabianca, Mes Eker, Ivan Bertolami. e quelli che hanno mandato le loro foto

Tutti quelli che hanno scritto racconti per “L’insonne”: Cinzia Rodi, Cristina Recupero, Giuseppe Pettini, Carlo Cavallaro, Sebastiano Genovese, Ila, Daniela Esposito, Anna Lisa Iovine, Michela Zanarella, Roberta Lozza, Davide Andretz, Antonio Recupero.

Gli altri musicisti: Tommaso Poli, che mi ha aiutato coi primi provini, Gennaro Scarpato e Giuseppe Scarpato, Enrico Goldoni, Joe Cresseri.

Gli studi di registrazione di Luca Montagnani e Piergiorgio Faraglia.

L’altoparlante, mio ufficio stampa radiofonico.

Attori del calibro di Fabio Sartor col suo spendido recitato in “disse l’uomo sulla croce”.

Chi ha curato le copertine delle briciole: Valeria Bissacco, Francesco Cantalupo, Aurelio Calamuneri.

Il disegnatore delle strisce, Salvatore Amedei.

Lascio alla fine dell’elenco Daniela Esposito, il mio ufficio stampa nonchè badante o baby sitter, a seconda delle situazioni.

Guardate quanta gente. Gente che non si conosce tutta stretta stretta in un disco. Contateli.

Ecco cosa c’è dietro un disco. Un QUALSIASI disco.

Alla fine si, è stato un lavoro davvero condiviso.

http://www.produzionidalbasso.com/stat_3494.html

2 Replies to “Quanta gente c'è "dentro" un disco?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *