Comunicato stampa "L'ultima stella"


La terza “rata” dell’album contro la crisi discografica

CARLO MERCADANTE

& COLLETTIVO SINDROME DI PETER PAN

 

L’ultima stella”… se ne rimanesse solo una che fine farebbero i nostri desideri?

 

Il brano, una favola-riflessione sulla differenza tra bisogno e pretesa, è in vendita su tutte le piattaforme digitali. Questo mese il progetto “7 briciole lungo la strada” propone: la vignetta del mese dedicata ai “suoni urbani” di Mario Giglio

 

Vignetta 03 verticale Mario Giglio CORRETTA 310113

 

Mentre in Italia vanno di moda i proclami urlati, Carlo Mercadante & Collettivo Sindrome di Peter Pan affidano alla loro terza “briciola” una favola sussurrata, una riflessione sulla realtà umana. Nasce così “L’ultima stella” che narra del cambiamento di fronte all’abbondanza. L’essere avidi, l’esigere, il pretendere, il non accontentarsi che induce all’egoismo e alla sociopatia. L’uomo che diventa come il cane del racconto di Fedro che, notando la sua immagine riflessa nel fiume che, come lui, stava trasportando un pezzo di carne, si getta nel fiume per rubare anche quella e così facendo perde la propria.  Il brano, che si avvale della produzione artistica e degli arrangiamenti di  Giuseppe e Gennaro Scarpato, è disponibile, come sempre, su tutti gli store digitali.

Come tutti i mesi, il brano è accompagnato dalla striscia fumettistica della serie “Le avventure di un collettivo musicale” (sceneggiature di Antonio Recupero e disegni di Salvatore Amedei) che questa volta è dedicata al percussionista Mario Giglio e ai suoi “suoni urbani”.

 

“7 briciole lungo la strada” IL PROGETTO

“7 briciole lungo la strada”, il progetto di Carlo Mercadante con il Collettivo Sindrome di Peter Pan, è il primo album che uscirà solo dopo aver presentato gran parte dei suoi singoli: ogni mese verrà pubblicata una canzone. Una al mese per sei mesi. Il settimo mese il disco intero con i 6 pezzi usciti più 5 inediti.

“Inutile girarci attorno – spiega Carlo Mercadante – oggi è difficile privarsi di 10/15 euro per un album. Un artista che vuole vivere di musica deve anche pensare a come venderla. Un album ‘a rate’ non pesa. Può essere una soluzione. Che male c’è? Ho fiducia in chi ascolta. La gente ama promuovere e sostenere gli artisti che hanno qualcosa da dire. Nessuno mi ha mai chiesto delle tracce in regalo, sono fortunato”. “Io credo – continua – che la disattenzione nei confronti della musica in Italia non sia generata da mancanza di cultura, ma da confusione”.

“7 briciole lungo la strada” è ovviamente autoprodotto, e distribuito da Isola Tobia Label. “Oggi ci sono i mezzi per essere autonomi – conclude – Io voglio sperimentare quanto dico. Chi si occupa di musica oggi assomiglia tantissimo a una squadra di calcio che pur subendo gol su gol non cambia mai strategia di gioco”.

Il progetto studiato da Mercadante è un percorso “aperto” al quale hanno partecipato e possono ancora partecipare fotografi, scrittori, attori, disegnatori. Ognuno a suo modo accompagnerà l’uscita delle canzoni: e così via ai video, alle “strisce di fumetti”, alle foto, alle opere d’arte… Sarà possibile seguire la gestazione e l’evoluzione di tutto questo attraverso il sito http://carlomercadante.wordpress.com/

 

LA TERZA BRICIOLA “L’ULTIMA STELLA”

Copertina L'ultima stella.jpg “Ho immaginato – spiega Mercadante – un’utopica notte dei desideri. Una surreale notte che avvolge in tutto il mondo a prescindere da latitudini e fusi orari. Miliardi di persone di fronte a miliardi di stelle. In numero perfettamente uguale. L’abbondanza di desideri da esprimere sopra le loro teste. Iniziano le pretese, le volontà, le richieste e per ogni esigenza una stella si carica di un fardello enorme e cade.  Una persona dopo l’altra, una stella dopo l’altra. Dopo ogni desiderio espresso un uomo si addormenta impigrito dall’opulenza e dalla certezza di essere esaudito e una stella si spegne dopo aver realizzato il suo sogno. Il cielo diventa sempre più buio e l’umanità sempre più silenziosa finché tutti non si addormentano, tutti tranne un uomo. Finché tutte le stelle non svaniscono, tutte tranne una. L’uomo si rende però conto che se anche lui come tutti gli altri esprimesse  il suo desiderio, l’umanità intera sarebbe avvolta dal buio e nessuno potrà più permettersi di sognare perché non ci sarà più la speranza di poter desiderare qualcosa senza una stella che stia ad ascoltare”.

La morale? Riflettere su cosa la gente oggi percepisca come bisogno e cosa come pretesa, nella convinzione che forse solo di fronte al poco, alla ristrettezza, in ogni persona emerga quell’umanità buona, positiva, laboriosa… La stessa nata per istinto in quell’ultimo uomo quando si è ritrovato di fronte a “L’ultima stella”.

 

CREDIT

Produzione artistica e arrangiamenti: Giuseppe Scarpato, Gennaro Scarpato.

Voce e armonica: Carlo Mercadante

Chitarre acustiche e elettriche, basso, ukulele: Giuseppe Scarpato

Percussioni: Gennaro Scarpato

Mix e editing Giuseppe Scarpato

Registrato a: Hillside Studio – FIRENZE e Musical Dream – MONTECATINI

Copertina: Fotografia e elaborazione grafica: Angelo Mazzeo

Guarda il promo:

 

One Reply to “Comunicato stampa "L'ultima stella"”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *