Sì! È come quando ho un appuntamento importante! Uno di quelli che ti fa tremare le gambe.
Come quando sistemo la barba e controllo che il barbiere non faccia di me un quadro di Picasso. I centimetri dei capelli tagliati il giusto e la pezza calda in faccia che aiuta a smaltire la tensione.
Compro il vino, scelgo la camicia giusta e vado all’appuntamento. E poi quello che viene viene.

Il 24 marzo ho un appuntamento per me importantissimo. Pubblico il mio nuovo lavoro. Quindi mi preparo! Per presentarmi bene a chi mi conosce e mi vuole bene ma anche a chi non sa chi io sia e cosa faccio. Ecco allora le foto nuove scattate dalla bravissima Tamara, il sito sistemato da Andrea, le chiacchiere al telefono con Daniela, Martina e Leonardo. Gli ascolti del disco con Giuseppe e tutti i preparativi che chi come me ha voglia di dire qualcosa a qualcuno, fa. Accompagnato in questo nuovo percorso da persone che mi sono state accanto in modo determinante e a cui dedico le mie fatiche: Elisabetta, Alice, Giuseppe, Alex, Michele. Nomi che per me hanno un significato enorme. Si parte da questo spazio, dunque. Il precedente era diventato una cantina piena di roba. Andava sistemata, pulita e resa ospitale. Soprattutto perché sono un accumulatore compulsivo di pensieri. E faccio confusione. Andavano riordinati.
Benvenuti quindi.
Entrate e uscite quando vi pare.
Mi preparo per accogliervi.
Carlo

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.

Un pensiero su “Come quando si va a un appuntamento…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *