Se per il 2016 vi siete augurati salute, ricordate delle volte che vi siete trattati con superficialità e imparate a trattarvi bene, fare sport e mangiare sano. Se avete desiderato serenità, pensate alle volte che vi siete imbottigliati in mezzo al traffico e prendete l’abitudine di passeggiare spesso nei boschi per cercate il silenzio rigenerante. Se avete espresso propositi di pace, ricordate i motivi più o meno futili che vi hanno allontanato da qualcuno, prendete il telefono e abbiate il coraggio di organizzare un caffè per un nuovo inizio. Non possiamo augurarci nulla di più di ciò che non può essere generato dalle nostre idee, dai nostri pensieri e dalle nostre mani. la strada più bella è quella che scorre sotto i nostri piedi in movimento. Mi auguro e vi auguro di essere persone migliori. Uomini e donne di buona volontà.
Buone vibrazioni,
Carlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *