Legna che brucia il freddo che c’è

non basta per mandar via l’inverno

Riempie le scale il fumo che fa

fin dentro gli occhi che lacrimano

Dentro una stanza una luce blu

e un mangianastri che suona invano

Sopra una porta che non si apre più

urla di vetro s’infrangono

Non lasciarmi, non lasciarmi sai che ho ancora paura del bu

Verrà il tempo verrà il giorno che non saprò ingannarmi e ti allontanerai

Non lasciarmi, proprio adesso questa notte non voglio star solo

Stammi accanto e domattina… tu lasciami sognare… ancora un po’…

Scritte di sabbia i segreti che ho

L’onda che arriva li coglie piano

Pesa la pioggia che cade giù

Passi bagnati mi precedono

Non lasciarmi, non lasciarmi sai che ho ancora paura del buio

Verrà il tempo verrà il giorno che non saprò ingannarmi e ti allontanerai

Non lasciarmi, proprio adesso questa notte non voglio star solo

Stammi accanto e domattina… tu lasciami sognare… ancora un po’…

 

(Album: Sempre scattando sempre in movimento)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *