Ogni cosa ha un suono. Ogni cosa è un suono. Vivere quello che può essere anche solo un tentativo di cogliere l’essenza di queste cose, dà senso a quello che cerchiamo di fare. Tentiamo di essere. Una pietra contro il muro che si sgretola, un libro che sfoglia il suo racconto, una persona che ci sfiora appena. Tutto è un suono e ogni suono è una sensazione di cui parlare. Parole. Il ponte tra la nostra intimità e il nostro desiderio di condivisione. Addentare un limone per sentirne l’aspro in bocca, tuffarsi di colpo nell’acqua gelida di Calderà, Farsi sanguinare la mani per raccogliere un fico d’india e sentirsi innamorati di ognuna di queste piccole ed esuberanti espressioni di esistenza. Lasciarsi coinvolgere. Ogni cosa va ascoltata, osservata, raccolta, capita, descritta, raccontata, condivisa. Lasciarsi coinvolgere… coinvolgere. Quando i suoni e le parole insieme diventano storie. Vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *